Vai al contenuto


Foto

Corso di fotografia su smartphone per neofiti [LEZIONE 3: MESSA A FUOCO E BILANCIAMENTO DEL BIANCO]

Corso di fotografia Corso Photography Smartphone Cellulari Scrooge

Nessuna risposta a questa discussione

#1 Scrooge

Scrooge

    Nerd Member

  • Utente Gold
  • 4824 messaggi

Inviato 14 February 2019 - 14:09 PM

LEZIONE 3: MESSA A FUOCO E BILANCIAMENTO DEL BIANCO


MESSA A FUOCO

Come abbiamo visto nella prima lezione, i comparti fotografici degli smartphone possono essere AF (con AutoFocus) o FF (a Fuoco Fisso). Nel secondo caso il fuoco è appunto fisso e quindi c'è poco da fare, mentre nel primo potremmo avere nei comandi manuali più opzioni, solitamente tre, di messa a fuoco. Ora le vediamo singolarmente:
  • AF-S: sta per “autofocus singolo”, ovvero il dispositivo mette a fuoco una volta prima dello scatto. Se il soggetto si muove dopo la messa a fuoco risulterà sfocato.
  • AF-C: sta per “autofocus continuo”, ovvero il dispositivo mette a fuoco una volta il soggetto prima dello scatto e poi continua a seguirlo fino a quando lo scatto non verrà effettuato.
  • MF: sta per “focus manuale” e permette all'utente la distanza di messa a fuoco, che va da “macro” (distanza ravvicinata) e “infinito”.

o45IceG.jpg

 


BILANCIAMENTO DEL BIANCO

Gli oggetti presenti in una scena assumono una particolare colorazione in quanto riflettono la luce presente nell'ambiente. Ma questa può essere di varia tipologia, ad esempio: luce solare con cielo sereno, luce solare con cielo nuvoloso, luce solare al tramonto, lampade di vario tipo. Nelle diverse situazioni la foto assumerà diverse tonalità e, in breve, quelle parti che dovrebbero apparire come bianche potrebbero virare verso tonalità più calde o più fredde. Se l'occhio umano è in grado di correggere automaticamente queste variazioni, negli smartphone (o più generalmente nelle apparecchiature fotografiche) è presente un sistema di bilanciamento del bianco automatico (AWB, che sta per “Automatic White Balance”) che ci viene in aiuto. Sebbene il sistema automatico sia molto accurato nella rilevazione del colore in quanto è sensibile all'intero spettro di colore, ha un ampio margine d'errore in quanto non sa con esattezza in quale condizione di luce ci troviamo e può solo dedurlo. In caso l'AWB fallisca, ove i comandi manuali lo permettano, l'utente può intervenire per modificare il bilanciamento del bianco e, di conseguenza, anche tutti gli altri colori.
Ci sono metodi semi-automatici, ovvero dove si imposta manualmente solo la scena o il tipo di illuminazione e si lascia il resto all'AWB, e metodi completamente manuali dove si interviene direttamente sulla temperatura del colore.
La temperatura del colore si misura in Kelvin (°K) e solitamente si va da circa 2000 °K a circa 7000 °K, ovvero dal colore luce più caldo a quello più freddo. Ad esempio, le vecchie lampade a incandescenza avevano una temperatura colore di 2700 °K.
 
Bilanciamento automatico (corretto)
RAnZkgV.jpg
 
Bilanciamento manuale a 2800 °K
uos2PFW.jpg
 
Bilanciamento manuale a 7000 °K
d8Tjz5f.jpg

Messaggio modificato da Scrooge, 14 February 2019 - 15:04 PM




Aggiungi risposta



  



Altro su Corso di fotografia, Corso, Photography, Smartphone, Cellulari, Scrooge

0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi