Vai al contenuto


Foto
- - - - -

[Guida]Come applicare la pasta termoconduttiva


  • Per cortesia connettiti per rispondere
8 risposte a questa discussione

#1 mmorselli

mmorselli

    Capitano

  • Webmaster
  • 1088 messaggi

Inviato 22 March 2006 - 00:23 AM

Introduzione

Sempre pi? persone ormai preferiscono mettere mani nel proprio PC un po' per evitare di portarlo in assistenza ed un po' anche per vedere cosa effettivamente si cela dentro il case e finalmente capirci qualcosa. Non tutti sanno pero' che una volta smontato un dissipatore una delle operazioni di manutenzione assolutamente necessarie ? la sostituzione della pasta termoconduttiva presente sul componente. Che si tratti di semplice manutenzione o che si tratti di sostituzione di un componente comunque sia la maggior parte ha ben chiaro che il pad termico messo su alcuni dissipatori ha ben poco a che spartire con una pasta ad alte prestazioni. Ma come si pu? levare questo pad termico e come bisogna mettere la pasta? Questa ? una domanda che ci sentiamo fare spesso ed alla quale tenteremo di dare risposta in questa breve guida.



Occorrente

Innanzi tutto ? necessario un piano di lavoro, possibilmente ampio e pulito. Tenete a portata di mano cotton fioc, della carta assorbente da cucina, dello scotch, dell'alcool, il processore e la pasta.

Se non si sta operando su un processore tipo socket A con core (? la parte metallica esposta) scoperto lo scotch ed i cotton fioc potrebbero non essere necessari.



Immagine inserita



Procedura

Per primo pulire il dissipatore dai rimasugli di pasta termica o pad termoconduttivo con il solo aiuto delle mani e di un panno di carta imbevuto d'alcool. Strofinare fino a far tornare la base completamente esente da ogni residuo e lucida: se passando il dito (pulito) la si sente ancora "grassa" ? perch? bisogna ancora utilizzare un po' di "olio di gomito".



Fatto ci? appoggiare il processore su qualcosa di morbido e ripetere l'operazione sul core o sulla placca che lo ricopre, sempre con un altro panno di carta imbevuto d'alcool.





Immagine inserita





Immagine inserita





Nel caso si operi su un processore con core scoperto prima di iniziare consigliamo di utilizzare dello scotch per coprire le parti del processore su cui la pasta non c'era onde evitare di mettercela noi durante l'asportazione dei residui.



Completata la pulizia, eventualmente rimosso lo scotch e sostituito con dell'altro pulito, si passa alla fase di "spalmaggio" della nuova pasta.





Immagine inserita



La domanda che nasce di solito a questo punto ?: quanta ce ne va? La risposta ?: dipende! Dipende dal dissipatore e dal processore utilizzato. Se la base del dissipatore ? completamente piana probabilmente ne occorrer? poca, mentre se presenta dei solchi ne servir? un po' di pi?. Analogamente vale per il processore.

Comunque sia conviene eliminare la primissima pasta presente nel tubetto in quanto spesso si secca e perde un po' delle sue caratteristiche. La pasta presente in un tubetto ? sufficiente per almeno 15-20 applicazioni per cui non preoccupiamoci di buttarne via un po'.





Immagine inserita



Mettere un po' di pasta sul processore e spalmarla con il dito con movimenti circolari dal centro verso l'esterno. Cercare di uniformare il pi? possibile lo spessore semmai lasciandone poco di pi? al centro (ma proprio poco da renderlo quasi impercettibile).





Immagine inserita





Immagine inserita



Questo perch? montando il dissipatore l'eventuale eccedenza andr? verso l'esterno dove il processore scalda meno. Una volta completata l'operazione non si dovranno pi? intravedere le scritte sottostanti e lo spessore della pasta dovr? aver colmato tutti i piccolissimi solchi presenti sul processore.





Immagine inserita





Immagine inserita

#2 mmorselli

mmorselli

    Capitano

  • Webmaster
  • 1088 messaggi

Inviato 22 March 2006 - 00:23 AM

Togliere l'eventuale scotch utilizzato e pulire con un cotton fioc bagnato nell'alcool passandolo attorno al core per togliere le sbavature.





Immagine inserita



Inserire quindi il processore nel socket, agganciarlo, e poggiarci sopra il dissipatore ed aggancaire anche questo. Imprimere una piccola rotazione in senso orario ed antiorario. Sganciarlo per verificare se il contatto è ottimale. Se lo è la pasta sarà rimasta anche sul dissipatore ed avrà lasciato la forma del processore impressa. in ogni suo punto.





Immagine inserita



Nel caso in cui una parte del dissipatore non presentasse tracce di pasta o ne presentasse proprio poche la pasta messa è insufficiente ed è necessario metterne una quantità maggiore. Se tutto è andato bene si può rimontare il dissipatore in maniera definitiva, collegare la ventola al connettore della scheda madre ed accendere il computer.



Una volta acceso entrare nel BIOS e verificare con l'Hardware Monitor le temperature raggiunte. Se si raggiungono in pochi minuti i 50°C qualcosa non va. Assicurarsi di aver agganciato correttamente il dissipatore o ripetere le operazioni dall'inizio.



Ringrazio socketzone.com che mi ha permesso di riportare questa guida.

#3 hipnorospo

hipnorospo

    Junior Member

  • Membro
  • 104 messaggi

Inviato 13 February 2007 - 16:04 PM

guida utile!! io il mio l'ho "riempito" di pasta termica!! altro che pulitura attorno.... almeno non ha raggiunto gli altri componenti ;) curiosità: quanto dura la pasta?? quale consigliate?? artic silver 5?

#4 Darkmaster

Darkmaster

    Banned

  • Bannato
  • 749 messaggi

Inviato 13 February 2007 - 16:22 PM

La pasta sul processore dura anni.. mi pare un 2 anni prima di doverla cambiare se non vuoi che si secchi e faccia peggio. Come pasta la migliore è la Artic silver 5.. il tubetto ti dura per una decina di applicazioni.. è la migliore insieme alla Zalman STG-1 anche se la Artic Silver va un pelino meglio :)

#5 FigliodellaLuna

FigliodellaLuna

    Junior Member

  • Membro
  • 47 messaggi

Inviato 01 July 2009 - 01:59 AM

Ah, quindi io che ho "scaricato" tutto il tubetto in una sola applicazione ho CERTAMENTE sbagliato.... sarà per questo che senza overclockare il coretemp mi da temperature di 73 - 74 sui core 1 & 2 quando attivo il prime 95? Devo ripulire e rifare l'operazione attnendomi a questa guida? Scusate l'intervento abbastanza ovvio, ma a volte le cose più scontate sono quelle più difficili da capire.

#6 Vassaiolo

Vassaiolo

    Senior HD Member

  • Utente Vip
  • 6397 messaggi

Inviato 01 July 2009 - 02:05 AM

bé di solito il tubetto vale per 2 applicazioni...:biggrin: comunque usa la noctua nt-h1 che è la migliore in assoluto ;)

#7 FigliodellaLuna

FigliodellaLuna

    Junior Member

  • Membro
  • 47 messaggi

Inviato 01 July 2009 - 02:14 AM

Grazie...la cercherò, magari riesco ad overclockare quella maledetta striker extreme!!!

#8 Giabask

Giabask

    Senior Member

  • Membro
  • 2800 messaggi

Inviato 01 July 2009 - 03:05 AM

ottima guida

#9 Cava

Cava

    Junior Member

  • Membro
  • 77 messaggi

Inviato 08 December 2012 - 18:32 PM

Che io sappia, oltre all'alcohol si può usare l'acetone. In ditta abbiamo anche un prodotto che si chiama "tuttovia" (ma anche un'altro che si chiama viacol) e lo usiamo per togliere le etichette dai registratori di cassa e toglie la pasta termica che è un bijoux.
Attenzione poi che troppa pasta fa da isolante invece che da conduttore.
Ultimo punto. Qualche tempo fa avevo visto delle prove in cui provando a usare i vari metodi per spalmare la pasta usando lastre di vetro, per vedere quale lasciava più bolle d'aria (nemico della conducibilità termica). Il metodo migliore è risultato essere mettere una piccola porzione di pasta sul core e mettere su il dissipatore. La pressione spande la pasta e "caccia fuori" le bolle d'aria




1 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 1 visitatori, 0 utenti anonimi