Vai al contenuto


Cuticchiuni

Registrazione 09 Feb 2018
OFFLINE Ultima Attività Jul 30 2018 18:28 PM
-----

Discussioni che ho iniziato

Recensione personale di Teclast F6 Pro 2-in-1

09 February 2018 - 15:51 PM

Che dire. In quanto universitario e patito per la tecnologia necessito di un dispositivo portatile x64, leggero, comodo e con tante feature possibilmente utili. Essendone sprovvisto ho deciso di comprane uno. Ho impiegato qualche settimana per decidere in quale marchio avrei speso parte dei miei risparmi da poverello.

Dopo aver valutato l’acquisto di un costosissimo Surface pro 4, e qualche Lenovo, ad inizio gennaio ho adocchiato in “stra-sconto” questo ultrabook 2-in-1 sul noto sito e-commerce cinese. Il Teclast f6 pro. La  scheda tecnica, grazie al  modesto prezzo, mi ha lasciato a bocca aperta: 449,99$ (circa 360€) per portarsi a casa questo dispositivo. In primis mi ha colpito per il processore, lo stesso montato sul nuovo Surface Pro appartenente alla fascia più bassa, ovvero, l’Intel core m3-7y30. Secondariamente mi ha colpito, oltre per la presenza di ben 8gb di RAM, il fatto che non manca la possibilità di poterlo utilizzare con una penna capacitiva proprietaria, sensibile a 1024 livelli di pressione. Utile per prendere appunti sporadicamente, o per disegnare mappe concettuali.

Doveva essere mio. E così è stato. Ci ha messo poco più di due settimane per arrivare.

Diciamo che è stato amore a prima vista. Lo schermo non è nulla di eccezionale, un pannello 13,3 pollici, 16:9, IPS Full-HD, non luminosissimo, anzi, sotto la luce del sole si fatica a vedere (vetro troppo riflettente?). Ovviamente lo si apprezza affondo per uso indoor. I colori sono ottimi.

Al tocco, la scocca sembra quella di un Macbook pro vecchia edizione, quindi molto solida, ma diciamo, della metà dello spessore, infatti misura circa 1.5cm nella parte più spessa. Il peso invece e un tasto “pseudo” dolente in quanto, per essere un ultrabook è molto leggero, per un uso tablet invece, si fa prima a comprare scatole e scatole di Voltaren per la tendinite.  Il pc pesa poco meno di 1.4Kg.

Questo Teclast è provvisto di un’unità SSD di 128Gb, di cui utilizzabili circa 90. Quindi niente memorie eMMC o altra robaccia. L’SSD però non entusiasma per velocità, ma personalmente mi sta benissimo. In lettura raggiunge picchi di 550Mb/s, in scrittura circa 160Mb/s. Nella parte posteriore, con ingresso facilitato,  presenta lo slot per espandere la memoria SSD di tipo M.2 (la versione piccola) che è già occupata(per cambiarlo infatti bisogna rimuovere quella presente). La memoria RAM non si può espandere.

La batteria è di 5000mAh, è una 38Wh e per il mio utilizzo è sufficiente. Stando acceso tutta la mattina regge tranquillamente. Solo uso web, quindi Netflix, YouTube e altre 10 schede aperte, con luminosità circa al 50%, non scende sotto le 5 ore di schermo acceso. Aumentano in uso Office, quindi Word, Exel, CAD, ecc…

Mi ha permesso anche di giochicchiare un pochetto. Ho provato Unravel e Lego Lo Hobbit, in 720p a dettagli medio-alti e regge tranquillamente. Ogni tanto tende a perdere qualche frame dopo lunghe sessioni, ma è più che plausibile, stiamo pur sempre parlando di un fanless che consuma 5Wh. Non mi ha convinto invece per l’emulazione PS2. Giochi come FFXII girano bene, ma il PC non permette di utilizzare più di qualche trucchetto grafico per aumentare i dettagli. Si può dire il contrario invece sugli emulatori PSP e PS1. La batteria in gioco non dura più di un’ora e mezza massimo due.

La tastiera è comoda, non retroilluminata e con layout US. Il touchpad supporta le gesture di Windows fino a 4 dita. Inoltre è comodo e ampio, ma non troppo, gli “ruba” molto spazio lo sblocco di impronte digitali.

Sono presenti due porte usb 3, una tipo C 3.1 in grado anche di ricaricare la batteria, una mini HDMI, connettore proprietario per la ricarica, un jack 3.5mm e uno slot di espansione micro sd. Diciamo che per porte non un Macbook 12.  

Che dire, a mio avviso è stato un acquistone. Ci sono tanti pro e qualche contro. Ma in fin dei conti per il prezzo che costa non si può trovare di meglio. Spero che i ragazzi di HDBlog.it possano metterci le mani sopra e fare una bella recensione seria.