Vai al contenuto


Scrooge

Registrazione 21 Mar 2014
OFFLINE Ultima Attività Oggi, 12:51 PM
*****

#1672786 Configurazione ITX video editing

Inviato da Scrooge in 24 April 2021 - 12:15 PM

 

Ho chiesto un preventivo che sotto riporto.

Gestisco principalmente video da 30 minuti a 2 ore con circa 10 effetti per il momento HD/Full HD, ma infuturo credo anche risoluzioni più alte.

Oltre un parere generale con la configurazione sotto si possono gestire video in QHD con Premiere senza lag.

 

 

Configurazione finale e Prezzi

AMD Ryzen 7 3700X 3,6 GHz (Matisse) Socket AM4 - boxed    € 379,90

Giga byte B55Oi Aorus Pro AX, AMD B550 - Socket AM4     € 209,90

Corsair Builder Series CX650M PSU Modulare - 650 Watt    € 99,90

Corsair Dominator Platinum RGB DDR4 3000, C15, 32 GB Dual kit    € 119,90

Corsair Force MP400 NVMeS.SD, PCle M-2 Type 2280- 1 TB    € 139,90

Cooler Master MasterBox NR200P Mini-lTX, Tempered Glass - Nero    € 109,90

KFA2 Geforce RTX 3060 (1 -Click OC), 12GbGDDR6, 1x HDMI / 3x DP    € 689,90

AMD Wraith Prism CPU Cooler - AM 4    € 29,90

 

Si tratta di un preventivo fatto in negozio o online? Senza fare nomi di aziende, ovviamente.

 

Il processore è vecchio e, nel tuo preventivo, ha un prezzo di almeno 100€ sopra la media attuale. Pensa che, con poco più, riusciresti a trovare un Ryzen 7 5800X o un Ryzen 9 3900X/XT. Oltretutto, solitamente quel processore viene venduto "boxato", ovvero con il dissipatore incluso; non capisco, quindi, perché ci sia una voce a parte di circa 30€ per il dissipatore stock. Anche la RAM andrebbe cambiata, visto che con le piattaforme AMD conta anche la frequenza e non solo la latenza. Per il resto dopo vediamo  :)




#1672257 Samsung Galaxy S21 ULTRA [OFFICIAL THREAD]

Inviato da Scrooge in 21 April 2021 - 10:21 AM

Non sapevo che il flash fosse una una moda. Sempre usato per freezare la scena anche con la fotocamera. Vedo che anche il fotografo a lavoro, e lui ha ben altra attrezzatura e ottiche, lo usa sempre in interni, figuriamoci con un cell.
Poi se fotografi una con un una protezione solare il flash è da evitare ovviamente.


Ciao  :ghgh

 

Ti rispondo nel merito. L’argomento dei modificatori di luce, in fotografia, è molto più complesso di quanto non si creda. Hai detto bene, il flash serve (fra le altre cose) per Freezare il momento, ed è per questo che i fotografi lo usano ad esempio agli eventi in Chiesa, in Sala ecc... dove ci sono momenti irripetibili da catturare in un istante. Tuttavia il fotografo, in questi casi, utilizza un flash esterno, a slitta, spesso orientato verso l’alto e con un bouncer (diffusore). 

 

Il flash integrato nelle reflex, ad esempio, fa più danni che altro. Innanzitutto è troppo piccolo, quindi produce una luce "dura" e difficile da gestire. In più è poco potente (solitamente ha una portata di 4mt.), è collocato vicino all’obiettivo e spesso non è orientabile: tutto ciò è un grosso male, in quanto una luce scarsa "sparata" frontalmente rimbalza sul soggetto appiattendolo, creando problemi di varia natura (vedi occhi rossi) e lasciando lo sfondo sottoesposto. 
 

Non parliamo quindi del flash integrato negli smartphone, che è a LED e spesso non arriva a 2mt di portata. Può essere utile in alcuni frangenti "estremi", quando proprio non se ne può fare a meno, o per aiutare l’autofocus, ma il suo utilizzo è sconsigliato nella maggior parte dei casi. 




#1672172 Fotografia ritrattistica e non [PARLIAMONE]

Inviato da Scrooge in 20 April 2021 - 20:56 PM

Il soggetto doveva trasmettere insicurezza anche attraverso il vestiario (scarpe incluse)?

È l'unico particolare della composizione che a mio modestissimo parere tenderebbe a "stonare".

D'altro canto magari questo è stato probabilmente voluto per "catturare" immediatamente lo sguardo dell'osservatore...

Il resto, soprattutto i colori dell'autunno ed esclusivamente a sensazione (i pareri tecnici li lascio volentieri a chi di dovere ), risulta estremamente piacevole!

 

Premetto che apprezzo molto il tuo commento che, fra le altre cose, mi permette di spiegare altri aspetti della mia fotografia :)

Come hai intuito la scelta dei vestiti non è casuale, ma il motivo è diverso da quello che immagini. Gli abiti "urbani" servono per creare contrasto con l'ambiente circostante, rafforzando maggiormente il concetto di curiosità (avendo il cesto) ma anche di "insicurezza". Infatti, un'ingenua ragazza abituata a vivere in città è sicuramente più turbata da sola in una circostanza del genere. In poche parole è un voluto pesce fuor d'acqua.

 

Poi chiaramente questa non è una scienza come può esserlo la psicologia (di cui sopra), quindi entriamo in un campo molto soggettivo. L'altra idea che mi venne era quella di fotografare una ragazzina in abiti più semplici, richiamando un po' il concetto di Cappuccetto Rosso e il lupo. Ma, oltre a non essere più un'idea "mia" (ma appunto copiata dalla nota favola), sarebbe stato più difficile metterla in pratica fra ricerca, permessi, liberatorie dei genitori e quant'altro.




#1672093 Fotografia ritrattistica e non [PARLIAMONE]

Inviato da Scrooge in 20 April 2021 - 13:35 PM

Inizio ad entrare un po' più nel mio campo :ghgh Non avendo ancora tutte le autorizzazioni per pubblicare qui, sono costretto a censurare i volti.
 
Lo scatto che vi propongo è stato realizzato lo scorso autunno durante un'uscita fotografica a tema. Purtroppo dalle mie parti non esistono i tipici "vialoni" pieni di alberi colorati, quindi ho dovuto ripiegare su un classico boschetto di provincia. In più, per via delle varie limitazioni da Covid, abbiamo dovuto lavorare di mattina (con molta più luce del necessario).
 
Parlando dello scatto, mi piaceva molto la prospettiva data dal sentiero con questo ramo di foglie secche nella parte superiore. Anche la posa non è casuale: toccarsi i capelli in psicologia può significare paura o tensione (oltre che seduzione, ma non è questo il caso); nello specifico, volevo trasmettere l'insicurezza che una ragazza può avere nell'attraversare da sola un luogo del genere.

1kMlpgZ.jpg


#1671996 Fotografia ritrattistica e non [PARLIAMONE]

Inviato da Scrooge in 19 April 2021 - 20:53 PM

Certo che ognuno ha il suo stile ed il proprio ambito ma, non me ne vogliano gli altri, la fotografia architettonica con elementi di "disturbo" (tipi quelle postate da Scrooge e Angelodn) è davvero stupenda!

Fosse anche solo per le geometria citate da andreaweb73...

Ti ringrazio ancora :)
 
Tornando alle nostre foto, vi posto "uno scatto" alla Luna. Metto fra virgolette "uno scatto" perché è il risultato di una lunga elaborazione su Photoshop (basata comunque su scatti reali).

 
2Vj8Yfr.jpg
 
La tecnica adoperata è una mia variazione personale della nota HDR Moon. Con quest'ultima solitamente si ottiene un risultato più scenografico ma anche più falso, soprattutto sulla zona non illuminata che sembra ricostruita in 3D. Io invece ho puntato più sulla realisticità.

 

Ammetto che il risultato non sia tecnicamente perfetto, infatti non è uno scatto che presenterei ad un potenziale cliente o ad un concorso. Non avendo l'attrezzatura giusta per questo tipo di foto (ma, potrete comprendermi, non potevo certo comprare un superzoom più eventuale moltiplicatore per utilizzarli solo una volta) ho arrangiato con quello che ho. Sicuramente, con più informazioni, avrei gestito meglio la luce (che qui risulta bruciata in alcuni punti).

 

 




#1671958 Fotografia ritrattistica e non [PARLIAMONE]

Inviato da Scrooge in 19 April 2021 - 17:50 PM

Peraltro ho già avuto modo di guardare il tuo profilo Instagram e mi piace molto il tuo stile.

Quoto :bravo




#1671933 Fotografia ritrattistica e non [PARLIAMONE]

Inviato da Scrooge in 19 April 2021 - 16:42 PM

Mi piace molto l'uso della "quinta teatrale" per dare risalto al soggetto, e in questo caso l'androne (o quello che sembra essere tale) svolge alla perfezione il suo compito.
Forse con un'altra presenza, magari in netta contrapposizione con l'uomo anziano, che so un bimbo in bicicletta avrebbe dato maggior "sapore" all'immagine.
Ma probabilmente avresti dovuto aspettare ore e giorni nella stessa posizione

 

Sono d'accordo, ma ero lì per caso e senza attrezzatura adatta (EOS 650D con il più classico dei classici obiettivi entry-level, il 18-135 f/3.5 - f/5.6). Mi si è presentata questa scena davanti ed ho colto la palla al balzo, cercando di applicare le regole più "generiche" che conosco... ma ripeto, tutt'ora non sono un fotografo street e credo che mai lo sarò :)
 




#1671923 Fotografia ritrattistica e non [PARLIAMONE]

Inviato da Scrooge in 19 April 2021 - 16:03 PM

io non sono un ipertecnicista in merito agli stumenti e alla tecnica, mi baso molto sulle emozioni che trasmette una foto (infatti non amo le caption, una foto deve parlare da sola), ecco quindi la mia:
 
sulla foto di Scrooge non è il mio campo e faccio molta fatica, se vado sulle emozioni dico che mi piacerebbe essere in quella scena mi trasmette un senso di armonia (direi perché composta bene)


Ti ringrazio :) Per il resto sono perfettamente d'accordo
 

sulla foto di Andrea: c'è qualcosa che non mi torna, credo sia il taglio senza aria sotto i piedi. Ritengo invece molto intrigante il gioco di riflessi

 
C'è da dire, comunque, che dallo scatto si evince la presenza di concetto in testa. E questo, soprattutto per uno studente, è sicuramente un bel plus.




#1671888 Fotografia ritrattistica e non [PARLIAMONE]

Inviato da Scrooge in 19 April 2021 - 13:14 PM

eccoci!

bravo scrooge che rompe il ghiaccio :bravo

 

Premesso che non dirò mai "è una bella foto", "è una brutta foto", (poi magari approfondisco il tema...), posso fare come facevo con gli allievi a lezione, quando si cominciava a leggere le foto: si descrive la foto (un tramonto ripreso a pelo d'acqua), si descrivono eventuali tecniche, in questo caso l'uso della cosiddetta silhouette, e si fa notare come nei casi in cui ci siano dei riflessi in acqua, le regole di composizione dei paesaggi che prevedono di usare le linee dei terzi orizzontali per piazzare la linea dell'orizzonte, o della terra o del cielo, possono essere "superate" per lasciare spazio a circa il 50% come in questo caso.

Il soggetto in questa foto è il tramonto stesso, ed è anche il punto di luce dove i nostri occhi si vanno a concentrare.

Il riflesso del sole in acqua crea poi una specie di "sentiero" che ci porta proprio al soggetto stesso.

mi sembra una foto ben esposta e ben composta.

 

ora tocca a voi :)

Ti ringrazio per l'apprezzamento finale sull'esposizione e sulla composizione, oltre che per la completa disamina tecnica :)




#1671810 Fotografia ritrattistica e non [PARLIAMONE]

Inviato da Scrooge in 18 April 2021 - 23:44 PM

Io cedo a voi il passo e faccio la spugna...


Inizio io con uno scatto semplice che ho trovato al volo nel portatile :ghgh Poi chiaramente, se avrò tutti i permessi necessari, mi focalizzerò più sugli scatti in cui sono specializzato (ritratti, fineart, modelle ecc...).

Si tratta di un banale tramonto visto però dal mare verso la spiaggia e non dalla spiaggia verso il mare (come spesso accade). Ci sono affezionato perché legato ad un momento molto particolare della mia vita.

Per chi se lo stesse chiedendo, è stato realizzato con uno smartphone (Mate 10 Pro) in modalità manuale. La situazione di scatto era critica: avevo il dispositivo all'interno di una custodia subacquea (tipo bustina sigillata) completamente ricoperta di salsedine. Questo ha inciso molto, in negativo, sulla nitidezza, sul disturbo e sui colori costringendomi ad un lavoro molto più complesso in post-produzione.
4jQHLvP.jpg

EDIT: noto che la risoluzione bassa unita alla compressione ha creato qualche artefatto di troppo soprattutto nel cielo, dove è anche appena visibile il fenomeno del "banding".


#1671729 Fotografia ritrattistica e non [PARLIAMONE]

Inviato da Scrooge in 18 April 2021 - 16:05 PM

Corso di qualche anno fa.
Prima uscita fotografica dopo un po' di lezioni teoriche.
Suggerimento lavorare su priorità di diaframmi per lavorare sui piani di messa a fuoco.
C'è una ragazza che mi accorgo stare sempre con la macchina in mano a muovere mille rotelle e schiacciare tasti.
Mi avvicino e le chiedo se la sua macchina ha problemi.
Mi fa: no guarda io non voglio usare nessun automatismo, i veri fotografi non li usano e quindi io solo full manual.
Io voglio essere una vera fotografa.
Risultato?
Gli altri hanno portato a casa decine di foto, lei è rimasta a lottare con la macchina tutta la mattina e non aveva scatti da portare a lezione.

Esempio molto concreto del concetto espresso prima. Grazie per averlo condiviso :)

Poi c'è un'altra piaga, secondo me, rappresentata dai gruppi (soprattutto Facebook) dove si possono condividere i propri scatti e commentare quelli degli altri. Sulla carta sarebbe un'ottima cosa, soprattutto se il professionista (o comunque il competente) aiutasse il dilettante, ma spesso il dibattito prende una brutta piega diventando un frullatore pieno di offese e informazioni anche sbagliate. Senza considerare la gente che pensa di bypassare gli studi basandosi esclusivamente su quanto legge.




#1671704 Fotografia ritrattistica e non [PARLIAMONE]

Inviato da Scrooge in 18 April 2021 - 14:08 PM

Io ringrazio automatismi vari, iso automatici e compagnia bella
La tecnologia ci viene in aiuto e io lo accetto volentieri.

Io solo in un caso scatto in full manual: quando sono in studio e posso tenere sotto controllo tutto quanto.
In tutte le altre situazioni, a seconda di cosa fotografo, uso una priorità piuttosto che un'altra.

C'è da dire anche che oggi c'è una tendenza a voler fare il cosidetto "Alpha Photographer", soprattutto da quando è uscita una nota pagina sui social con questo nome, e a deridere quelli che vengono definiti "Beta Photographer". Questo porta spesso ad applicare rigidamente concetti assolutamente sbagliati, come quello di voler lavorare a tutti i costi in FullManual perché sarebbe sinonimo di competenza. Non parlo ovviamente di @tantonio, che dice di usare il manuale solo perché si trova meglio così, ma faccio un discorso generico.




#1671679 Fotografia ritrattistica e non [PARLIAMONE]

Inviato da Scrooge in 18 April 2021 - 12:50 PM

Per quella che è la mia esperienza sul campo, sia come fotografo che come "docente" (ho tenuto qualche lezione a titolo gratuito in alcune associazioni di fotografia) che come editor (attualmente scrivo articoli, guide e news per un noto blog italiano, di cui non posso/voglio naturalmente fare il nome) penso che in tutto serva l'equilibrio e la flessibilià.

 

La base, come ha detto qualcuno, è la realizzazione di uno scatto corretto e sensato. La PP è un qualcosa che viene dopo per finalizzare/perfezionare lo scatto (nel caso della fotografia classica) o per dare un tocco diverso (ad esempio facendo un'accurata color grading personale). Uno scatto pessimo, ad esempio con taglio sbagliato, non lo si recupera in nessun modo in PP. Questo a livello "generale". Poi ci sono delle tecniche più specifiche dove serve un'approfondita conoscenza di entrambe le cose per ottenere un risultato di alto livello, e dove bisogna avere in mente la PP (almeno a grandi linee) già in fase di scatto. Un esempio può essere la ritrattistica FineArt che io realizzo in studio.

 

L'alterazione della realtà alla fine è relativa. Chiaramente mettere una tigre in un acquario con Photoshop è uno stravolgimento, ma anche senza parlare di PP si possono fare due scatti assolutamente reali e corretti tecnicamente che trasmettono qualcosa di diverso a seconda della focale utilizzata. Prendiamo i comizi elettorali, dove i fotoreporter spesso utilizzano zoom spinti per dare l'impressione di accalcamento quando, partendo dallo stessa prospettiva ma utilizzando un grandangolo, si vedrebbe una piazza molto più "deserta".




#1671612 Fotografia ritrattistica e non [PARLIAMONE]

Inviato da Scrooge in 18 April 2021 - 09:39 AM

Mi sono letto buona parte di una discussione su Juza che risponde a molte domande poste qui.
Ad esempio che i libri di Fraser non invecchiano, in quanto le teorie e tutto lo studio che c'è dietro lo sharpening sono concetti che servono a capire come ottenere/recuperare nitidezza dalle immagini. 
 

Il software è in continua evoluzione ma le tecniche di lavoro rimangono le stesse. Per lo più vengono migliorati gli algoritmi e questa dovrebbe essere una strada in discesa, non in salita.

Io non sono d’accordo in toto, ma alla fine ognuno ha il suo bagaglio quindi non voglio entrare in conflitto o peggio in competizione comìn i colleghi dell’altro lido  :)

 

I concetti di Fraser magari non invecchiano, e quindi (come dicevo sopra) vanno bene per lo studio a 360° delle filosofie e metodologie. Ma  i software cambiano nel tempo, si affinano e implementano nuove tecnologie e nuovi sistemi per raggiungere meglio una risultato. Esempio lampante, PhotKit Sharpener che viene menzionato in quel libro ormai non esiste più da anni.




#1670510 Fotografia ritrattistica e non [PARLIAMONE]

Inviato da Scrooge in 13 April 2021 - 17:34 PM

Dunque... finalmente trovo un po' di tempo per scrivere due righe in questo thread :P

Sono sempre stato preso dal mondo della fotografia, tanto da spingere mio padre ad acquistare una buona compatta già all'età di 5 anni. In quell'epoca ho anche iniziato ad applicare le prime regole basilari, come quelle di composizione. Una decina di anni fa ho voluto fare il primo vero step passando dalle compatte alle Reflex APS-C e ho iniziato a studiare seriamente fotografia. Negli ultimi anni ho intensificato tanto i miei studi e ho completamente rinnovato/arricchito la mia dotazione, che ora comprende una Mirrorless FullFrame.

 

Sono specializzato in ritrattistica (classica e FineArt) e shooting con modelle, ma negli ultimi anni ho studiato approfonditamente anche la fotografia paesaggistica e di reportage (spinto dalla voglia di immortalare scene di vita quotidiana durante la pandemia). Attualmente sto studiando anche l'astrofotografia.

 

Come software cado nel banale, uso principalmente Photoshop soprattutto per via del supporto della community. Ma ho provato tanto altro, come CaptureOne Pro, LuminarAI, PaintShop Pro, la suite di Topaz ecc...